-10% sur votre 1ère commande avec le code : 1ERECOMMANDE

CHE COS'È L'AYURVEDA?

COSA RITENERE ?

  • La salute è primordiale per mantenere l’armonia di corpo e spirito
  • L’ayurveda è un sapere che deriva dall’osservazione dell’essere umano, dalla medicina olistica
  • Tutti gli aspetti della vita sono esaminati affinché i benefici siano completi : salute fisiologica (vitalità e spirito), salute fisica, salute fisiologica (serenità e fiducia), salute spirituale e salute emozionale (gioia)
  • L’ayurveda considera che ogni essere umano ha una costituzione fondamentale, a partire dalla nascita e per la vita. Quello che viene definito doshas. Ne esistono tre : Vata, Pitta e Kapha

CAPIRE LE BASI DELL'AYURVÉDA

CAPIRE L'AYURVEDA: L'ABBONDANZA DELLA VITA

L’ayurveda è l’arte del vivere che si basa sulla scienza della medicina olistica della longevità. Cioè considera l’individuo nella sua totalità fisica, comportamentale ed emotiva. L’ayurveda è una ricerca di equilibrio e di armonia.  La malattia è considerata la manifestazione di un disordine interno.

I precetti ayurvedici, che trovate qua e là in rete, sono strumenti che mirano a mantenere il vostro equilibrio, in prevenzione, per evitare disarmonia e problemi di salute.

Ma se si applicano le ricette e le istruzioni per l’uso senza capire i fondamenti e le basi dell’ayurveda, esistono scarse possibilità che voi possiate mantenervi sani nel tempo.

BASI E FONDAMENTI DELL'AYURVEDA: LA CONOSCENZA DELLA VITA

Letteralmente, ayurveda significa «conoscenza della vita»:

Ayu = vita
Veda = conoscenza/scienza

Un Veda è anche il nome dato a uno scritto di sapere e di trasmissione. I Veda ayurvedici sono dunque i testi originali dei saggi, che documentano i pensieri, le ricerche e le osservazioni sul funzionamento del corpo e della vita. La nascita dell’ayurveda è situabile 2.000 anni prima della nostra era, nella valle dell’Indus, al livello dell’attuale Pakistan. Originariamente veniva trasmessa oralmente, questa scienza è stata poi riportata in scritti, arricchiti di generazione in generazione.

Lo scopo di questi uomini e donne era capire come mantenere l’equilibrio e l’armonia del corpo.

médecine ayurvédique

UNA MEDICINA OLISTICA

RICERCA DI LONGEVITÀ

L’ayurveda è la ricerca della longevità. Longevità in piena salute, naturalmente.

In questa tradizione indiana, la salute non si limita al buon funzionamento degli organi. La salute emotiva, psicologica e spirituale rappresentano un insieme legato alla salute fisica e fisiologica. È in questo che l’ayurveda si rivela una medicina olistica: considera il corpo come un tutto e non come un insieme di organi, suscettibili di disfunzioni. Un medico ayurvedico cercherà di riequilibrare il corpo in modo che entri in auto-guarigione. Per lui, prendere un farmaco che agisce sul fegato, perché abbiamo mal di fegato, non avrà alcun effetto a lungo termine. La chimica cancella il sintomo, senza curarne la causa.

L'AYURVEDA, LA VIA DELLA GIOIA

La salute e l’equilibrio portano benefici a tutti i settori della vita:

  • vitalità ed energia: salute fisiologica;
  • corpo flessibile e solido: salute fisica;
  • serenità e fiducia: salute psicologica;
  • apertura all’abbondanza della vita: salute spirituale;
  • gioia ed entusiasmo: salute emozionale

 

Ti fa venire voglia, vero? Ma prima di passare alla pratica, c’è un punto essenziale da affrontare per capire le basi dell’ayurveda.

L’AYURVEDA E L’UNICITÁ : I DOSHAS

Vata - Pitta - Kapha

médecine ayurvédique

Se l’ayurveda parla di equilibrio e di conoscenza della vita, nozioni molto generali, questa scienza rimane rivolta verso l’unicità (unica). Essa considera che ogni essere umano ha una costituzione fondamentale, fin dalla nascita e per la vita. È ciò che viene definito doshas.  Ce ne sono tre:

Vata
Pitta
Kapha

Si traducono in un insieme di comportamenti e di funzioni che risultano dalla combinazione e dalla preponderanza dei cinque elementi.

I cinque elementi ayurvedici sono:

– l’aria
– il fuoco
– l’acqua
– la terra
– l’etere

L’etere è più difficile da individuare per gli occidentali. Corrisponde al cosmo e al vuoto che lo compone, prima dell’ingresso degli altri quattro elementi.  Funge quindi da collegamento tra gli elementi aria, acqua, terra e fuoco.

 

Non c’è un dosha superiore ad un altro; sono tutti sullo stesso livello e permettono l’equilibrio di una comunità, di una civiltà o di una famiglia. Al contrario, ogni dosha ha esigenze particolari, in particolare alimentari, per mantenere il proprio equilibrio. In questo risiede l’interesse di conoscere il proprio profilo ayurvedico.

L’Ayurveda ha per essenza il piacere per l’equilibrio e il benessere – non è forse la definizione stessa di felicità… ? Tuttavia, si tratta di un piacere da costruire, da integrare; ci si allontana a volte dall’ambito del piacere immediato ed effimero, così come concepito dalla nostra civiltà occidentale.

Raccogliamo ciò che seminiamo. 

Per questo ti invito ad immergerti nelle basi dell’ayurveda, al fine di concepire la tua vita ayurvedica.  Allinea la tua vita quotidiana facendo tuoi i precetti che le corrispondono.

On récolte ce que l’on sème. 

C’est pourquoi je vous invite à vous imprégner des bases de l’ayurveda, afin de concevoir votre propre vie ayurvédique. Alignez votre quotidien en faisant vôtres les préceptes qui vous correspondent.

Découvrez nos articles